Page 9 - N. 111 - 2018
P. 9

cover story

             SERGIO SIMONINI Direttore generale di Cre.Lo.Ve. di Brescia, chiamata la “banca degli imprenditori”


             «Un territorio è vincente quando




             tutti si sostengono a vicenda»




             Pochi conoscono come lui la
             realtà economica bresciana.
             «C’è grande solidarietà tra

             imprenditori» e l’ultimo dei
             dipendenti sente come “sua”
             l’azienda. Il caso Lumezzane.

             U    sciamo per qualche pagina dal-
                  la nostra provincia e andiamo
                  in Valtrompia e Lumezzane,
                  territori bresciani, nei quali la
             diffusione dell’imprenditorialità è
             sempre stata di massa. E’ evidente
             che in queste aree, a nessuno viene in
             mente di considerare l’imprenditore
             un “prenditore”, ma Lumezzane e la
             Valtrompia ci servono per ragionare
             su come si è sviluppata questa parte
             del Bresciano che ha livelli di produt-
             tività e di innovazione tra i più alti del  l’istituto e nel 2011 lo nominava di-  «La coesione e la solidarietà tra chi
             mondo, e perché qui l’azienda, a dif-  rettore territoriale Brescia ovest, con  fa impresa. Ho vissuto anche queste
             ferenza di altre parti d’Italia, ha più  competenze su Valcamonica, Sebino,  esperienze da dirigente di banca: a
             amici che nemici e più apprezzamen-  Franciacorta, Bassa Bresciana, Ber-  volte, succedeva che, per vari motivi,
             ti che sospetti. Ne parliamo con Ser-  gamo, hinterland città di Brescia e  qualche imprenditore fosse costretto
             gio Simonini, da luglio 2014 diretto-  Valtrompia.                  ad affrontare momenti di crisi e avere
             re generale di Cre.Lo.Ve., istituto di  «Mi ricordo che nel 1989 venne a  delle oggettive difficoltà a uscirne. E
             credito soprannominato anche la   Brescia uno staff di professori ameri-  poiché a Lumezzane tutti sapevano
             «banca degli imprenditori» perché  cani per capire i motivi della crescita  tutto di tutti, mi sono trovato in uffi-
             molti suoi soci sono imprenditori bre-  esponenziale di Valtrompia e Lumez-  cio imprenditori concorrenti di quello
             sciani, bergamaschi e cremonesi.  zane, che già ai quei tempi non aveva  in difficoltà che non facevano tanti
               Simonini ha 43 anni di mestiere,  eguali in Lombardia e in Italia. E co-  discorsi perché ci capivamo al volo:
             dei quali 10 trascorsi proprio in Val-  me mai, chiedevano, da oltre 30 anni  “Per il tal dei tali, se serve, firmiamo
             trompia e Lumezzane. Sono pochi   - e quindi a partire all’incirca dalla  noi la fidejussione. A Lumezzane
             come lui che possono vantare una  metà degli anni Cinquanta - nessuna  nessuno deve fallire”».
             profonda conoscenza delle piccole,  società è mai fallita da queste parti?»  La terza risposta?
             medie e grandi imprese bresciane. In-  Qual è la risposta?            «La condivisione. Se nel distretto
             fatti, assunto nel 1976 al Credito  «Le risposte sono quattro. La pri-  di Lumezzane c’è un imprenditore
             Agrario Bresciano - diventato poi  ma: qui si respira un grande senso di  che è convinto di avere trovato la
             Banca Lombarda e infine Ubi – ha  appartenenza. Datori di lavoro, ma-  strada per arrivare a importanti inno-
             trascorso in questi istituti tutta la sua  nager e operai sentono di essere un  vazioni di prodotto e di processo, ne
             carriera. Dopo essere stato cassiere  tutt’uno con la fabbrica. Anche il di-  parla il venerdì sera al club con gli al-
             ad Adro, capo ufficio a Rovato e re-  pendente pensa all’azienda come alla  tri per capire come è possibile svilup-
             sponsabile delle filiali di Mantova,  “sua” di azienda. E tutti danno il mas-  pare meglio l’idea. E’tutto il distretto
             Orzinuovi, Manerbio e Lumezzane,  simo perché questa diventi sempre  che deve crescere perché è il distretto,
             nel 1992 è diventato capo area per la  più grande e competitiva. Ci sono sta-  nel suo insieme, che ha la capacità di
             Valtrompia, Gobbia e Valsabbia. Nel  ti momenti che giù in valle altri im-  produrre innovazione e saperi produt-
             1999 veniva promosso a responsabile  prenditori offrivano stipendi maggio-  tivi».
             corporate del neonato Banco di Bre-  ri, ma nessuno dei dipendenti si è  Sembra una favola: imprendito-
             scia, che nel 2007 gli affidava la ge-  spostato da Lumezzane»      ri non più concorrenti, ma alleati…
             stione di tutti i territori presidiati dal-  La seconda risposta?     «Non è un caso che studiando il di-

                                                                                      Mondo Business - n. 111 - 2018 • 9
   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14