Page 10 - N. 111 - 2018
P. 10

cover story


             stretto industriale si sia recentemente  SI STAVA MEGLIO QUANDO.../6 Quell’Italia funzionava meglio di oggi
             utilizzato un concetto come quello di
             “capitale sociale di solidarietà” per-
             ché la componente relazionale rima-  «C’era voglia di riscatto
             ne un elemento costitutivo per il mo-
             dello del distretto industriale: è in
             questo luogo che si intrecciano rela-
             zioni di tipo socio-culturale, basate su  e l’azienda era vissuta
             attività extra-economiche ma che in-
             fluenzano la qualità delle relazioni
             economiche. In altre parole, il distret-  come una famiglia»
             to è un particolare modello di capita-
             lismo dove la società e l’economia si
             fondono e si sostengono a vicenda. E
             l’integrazione tra i vari gruppi costi-
             tuisce il pilastro su cui si basa la com-
             petitività di questo modello di capita-
             lismo».
               Come si è trovato a lavorare nel
             distretto di Lumezzane?
               «Lumezzane rappresenta il tipico
             tessuto economico bresciano cono-
             sciuto in tutto il mondo per dedizione
             al lavoro, voglia di fare e spirito di
             iniziativa. Qui, nella mia carriera, ho
             conosciuto le persone che mi hanno
             fatto crescere professionalmente ed
             economicamente. Gente che fa piut-
             tosto di parlare. Ma che lascia delle
             ferite profonde sulla schiena a chi
             viene da queste parti senza conoscer-
             ne la realtà e parla a vanvera»
               La quarta risposta sul perché
             Lumezzane continua a crescere?
               «Per la grande flessibilità e velo-
             cità nel cambiare strada perché in
             economia non ci sono i dogmi. Quan-
             do gli imprenditori di Lumezzane si
             sono convinti che “piccolo non è più
             bello” e che bisognava adeguarsi alla
             globalizzazione, hanno messo in
             campo le filiere d’impresa per soste-
             nere i loro più importanti marchi al-  «A differenza del Dopoguerra, questa volta ci manca la “fame”
             l’estero». La quinta risposta: «Non
             fidarsi dei politici nel senso stretto  giusta per rischiare di stare meglio». Così l’ex presidente degli
             della parola. Non hanno mai aiutato  industriali cremonesi, Umberto Cabini, che ricordando suo
             questa gente che invece ha vinto an-
             dando avanti a testa bassa e sostenen-  padre imprenditore ci racconta l’economia di allora, più vivace
             dosi a vicenda».                  e meno frenata da burocrazia, vincoli vari e sfiducia.























             10 • Mondo Business - n. 111 - 2018
   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15